Crea sito

9- Sui passi di San Francesco: da Valfabbrica ad Assisi

a piedi con mio figlio da La Verna ad Assisi

prima: 8-da San Pietro in Vigneto a Valfabbrica

Domenica 9 settembre 2018, Assisi

Oggi ultima tappa. Siamo arrivati ad Assisi. Abbiamo concluso questo Cammino e provo una sensazione strana percependo quanto sia più importante il Cammino che l’arrivo alla fine alla meta tanto sospirata.

Abbiamo incontrato tante persone: chi ci ha regalato un sorriso ed un viso luminoso come Clare pellegrina incontrata a La Verna o Angelica che ci ha accolto a Città di Castello, oppure Federico l’hospitalero di Pieve de Saddi e Francesca a Loreto, gli amici della Confraternita di Santiago de Compostela che a San Pietro in Vigneto ci hanno regalato momenti emozionanti e tutti sono stati di una generosità e accoglienza che porteremo sempre nei nostri cuori. Poi i compagni di Cammino con i quali abbiamo condiviso fatiche e gioie nell’arrivare alla fine della tappa, come Maria, Girolamo,  con i quali condividiamo ancora queste ultime ore.

È un’esperienza che, oltre l’aspetto naturalistico, culturale e spirituale, acquista un valore grandissimo per l’incontro con le persone che in un modo o in un altro hanno incrociato i loro passi con i tuoi lungo il Cammino.

In questi giorni ho avuto modo di pregare, di confessarmi di avere momenti per pensare.

Con Andrea è andato tutto molto bene, abbiamo avuto momenti nei quali ho imparato ad ascoltarlo. Mi sono sentito orgoglioso di lui quando lo sentivo parlare dei più svariati argomenti, insomma ho riscoperto mio figlio e di questo ne farò tesoro.

La Rocca e la Basilica mentre ci avviciniamo ad Assisi

Oggi la tappa è stata breve, circa 13 km ma anche molto bella per le vedute verso la Basilica di San Francesco e la Rocca in cima al colle che si facevano sempre più nitide mentre ci avvicinavamo.

La statua di Padre Pio

Presso la statua di Padre Pio ci siamo ritrovati con Roberto e Carla che salutiamo mentre vanno al loro B&B per poi continuare domani verso Poggio Bustone.

È stato emozionante arrivare sul grande prato antistante la Basilica. Dopo il timbro delle credenziali e il ritiro del Testimonium, abbiamo salutato Maria perché diretta ad un’accoglienza di frati tedeschi.

Girolamo canta e suona mentre ci riposiamo ad Assisi

Noi abbiamo accompagnato Girolamo in un ostello francescano dove sperava di trovare ospitalità però è completo. Ne abbiamo raggiunto un altro, ma anche questo completo. Allora ci siamo trovati con Maria per vedere se nella sua accoglienza ci fosse posto. Completa anche questa.

Per le strade di Assisi alla ricerca di un posto per dormire

Allora ho telefonato dove avevo prenotato a santa Maria degli Angeli e fortunatamente lì c’era posto per tutti. Così ora siamo di nuovo insieme.

Le nostre compagne di Cammino

Mentre aspettavamo il bus per Santa Maria degli Angeli salutiamo le ragazze romane che stanno salendo sul bus per Roma.

Epilogo

Lunedi 10 settembre 2018, Assisi

Sono qui, solo vicino alla stazione di Assisi. Poco fa abbiamo salutato Girolamo e Maria e questa volta ognuno è andato veramente per la propria strada. Buon Cammino nella vita amici miei.

Andrea è poco più in là seduto al Mec Donald a scrivere il suo diario.

Io sono seduto su di un muretto appoggiato ad un albero e ho fatto uno schizzo sul mio diario della Basilica di Santa Maria degli Angeli come la vedo qui davanti a me.

Ieri sera volevamo cucinare in casa dalle suore, ma essendo domenica tutti i negozi erano chiusi. Così siamo stati in pizzeria invitando anche Girolamo. Sono felice che in questi giorni per Girolamo abbiamo rappresentato un po’ di Provvidenza nella quale lui si è affidato.

Santa Maria degli Angeli

Dopo cena siamo rimasti a lungo a parlare sul terrazzo davanti alla Basilica di santa Maria degli Angeli che era illuminata da fari che rendevano un’atmosfera particolarmente suggestiva

Ora la malinconia ha preso il posto dell’euforia che avevo lungo il Cammino. Chiudo gli occhi e penso alle persone che ho incontrato. Tutte con un sorriso e buone intenzioni.

Davide ed Anna incontrati a Chiusi della Verna coi loro sogni di diventare maestri di musica, Alessandro e Clare incontrati a La Verna. Lui ha parlato molto con Andrea della fotografia analogica e Clare col suo viso luminoso che cammina da Padova per ringraziamento.

Daniele e Filippo di Pian della Capanna con le loro storie intorno alla gestione dell’agriturismo, Ernesto ed Alessio incontrati a Citerna coi quali abbiamo camminato insieme sino a Città di Castello. Due Pellegrini del CAI che ci hanno accompagnato con la loro simpatia.

Maria incontrata a Pieve dei Saddi con la quale abbiamo condiviso molta strada di questo Cammino. Eleonora e Alice con le quali abbiamo trascorso piacevoli serate.

Federico volontario di Pieve dei Saddi che ci ha accolto con grande generosità. Con le sue storie di diaconato e volontariato dopo aver lasciato il lavoro di autista di ambulanza.

A Loreto, Francesca che ci ha accolto in questa struttura minimale, forse anche poco pulita ma che con la sua accoglienza e il suo timido sorriso ha illuminato e reso ospitale.

A Città di Castello Angelica che ci ha accolto sorridente e luminosa.

A San Pietro in Vigneto gli hospitaleri della Confraternita di Santiago di Compostela con la loro accoglienza e Lavanda dei piedi prima di cena.

A Valfabbrica la suora che ci ha accolto con un dolce sorriso e qui ad Assisi la suora di Cosenza amabile ed accogliente.

Cosa sarebbe stato il cammino senza queste persone??

Sicuramente diverso.

prima: 8-da San Pietro in Vigneto a Valfabbrica